AJAX in pratica

Il termine AJAX sta per Asynchronous JavaScript and XML ed indica una tecnica per la realizzazione di applicazioni web estremamente interattive. Si basa sulla possibilità di modificare l'HTML o il CSS di una pagina web attraverso l'uso di Javascript (DHTML) a seguito di una interrogazione del server web.

Una tradizionale applicazione web prevede la costruzione di una pagina a seguito di ogni interrogazione del web server: l'utente richiede una pagina ed il server la invia al browser. L'interazione utente <-> server risulta quindi sincrona. In una applicazione web che fa uso di tecniche AJAX invece è possibile effettuare una richiesta al server ed utilizzare le informazioni ricevute per modificare la pagina web mostrata dal browser senza doverla ricaricare completamente.

Questa dinamica si basa comunemente sui seguenti eventi:

1) L'utente interagisce con la pagina web, magari cliccando su di un link

2) Un Javascript raccoglie questa richiesta creando un oggetto di tipo XMLHttpRequest che viene fornito direttamente dal browser.

3) Attraverso questo oggetto il Javascript invia una richiesta al server remoto, usando il suo metodo "send".

4) Il server web riceve ed elabora tale richiesta, magari attraverso un normale script PHP o più in generale attraverso un qualsiasi linguaggio di programmazione server-side.

5) La risposta del server web viene intercettata dal Javascript e non comporta quindi il completo aggiornamento della pagina mostrata dal browser.

6) Il Javascript estrapola i dati presenti nella risposta intercettata e modifica solo determinate porzioni di HTML della pagina web.

Anche se a prima vista questa tecnica può sembrare alquanto complessa, in realtà si riduce all'uso di un po' di Javascript e PHP. Ed è proprio il papà del PHP, Rasmus Lerdorf, a sottolineare come non sia difficile implementare AJAX su una pagina web.

In un messaggio dal titolo "Rasmus' 30 second AJAX Tutorial" sulla mailing list php-general, Rasmus Lerdorf presenta un breve tutorial su AJAX che vale la pena leggere e che riportiamo nella prossima pagina. Abbiamo preventivamente contattato Rasmus che con un lapidario "Sure, go ahead." ci ha concordato il permesso di pubblicare il suo tutorial.

 

Pagine: 12 3
Effettua l'accesso o registrati per inserire un commento