Presentazione dello Zend Framework

I componenti dello Zend Framework

Come accennato, lo Zend Framework si compone di una collezione di classi, quindi è realizzato secondo lo stile di programmazione ad oggetti. Questo è uno dei motivi per cui PHP 4 non viene supportato, a causa del suo ridotto supporto al paradigma OOP. Le classi sono organizzate per gruppi funzionali e costituiscono i componenti del framework. Lo sviluppatore però non è costretto ad usare necessariamente tutti questi componenti poiché sono indipendenti l'uno dall'altro anche se ottimizzati per interagire tra loro.

I principali componenti del framework sono:

  • Model-View-Controller (MVC) - il motore che realizza l'architettura dell'applicazione e la generazione delle pagine web. Si basa sullo schema MVC e sull'utilizzo di un front controller per lo smistamento delle richieste utente.
  • Core Infrastructure - componenti per la gestione della configurazione dell'applicazione, per la gestione dei log, della cache, per la validazione dell'input dell'utente, il caricamento automatico delle classi, ecc..
  • Databases - classi che gestiscono l'accesso e l'utilizzo dei database ed implementano la mappatura degli oggetti in tabelle (ORM)
  • Authentication & Authorization - gestiscono il riconoscimento dell'utente, la gestione dei diritti di accesso e le sessioni
  • Internationalization (i18n) & Localization (l10n) - componenti che si occupano di semplificare la realizzazione di una applicazione multilingua
  • Mail, Formats, & Search - permettono l'invio di email complesse, la produzione di PDF, la realizzazione di motori di ricerca e l'utilizzo di file JSON
  • Web & Web Services ? consentono di realizzare client e server per i web services. Permettono inoltre di gestire feed RSS, effettuare chiamate XMLRPC e Rest

Inutile affrontare in dettaglio ciascuno dei suddetti componenti. Le funzionalità implementate sono numerosissime, altamente configurabili ed estendibili.

Effettua l'accesso o registrati per inserire un commento