Zend Framework Tutorial - 2

Il file .htaccess

Nel precedente articolo avevamo detto che tutte le richieste effettuate dall'utente, tutti gli URL della nostra applicazione, vengono in realtà intercettati da un unica pagina di nome index.php, il file di bootstrap. Per ottenere questo risultato è necessario configurare opportunamente il server web, nel nostro caso Apache, ed in questo tutorial utilizzeremo un file .htaccess contenete le seguenti direttive:

RewriteEngine on
RewriteRule !\.(js|ico|gif|jpg|png|css)$ index.php

php_flag register_globals off
php_flag magic_quotes_gpc off

Con le prime 2 righe attiviamo il motore di conversione degli URL di Apache e lo configuriamo affinché gli URL che puntano a file con estensione diverse da js, ico, gif, jpg, png o css vengano tutti diretti alla pagina index.php. Ricordo che per utilizzare questa funzionalità è necessario attivare l'estensione mod_rewrite dal file http.conf e inoltre è necessario abilitare l'utilizzo dei file .htaccess, come descritto in questa pagina.

La terza e la quarta riga del file .htaccess invece non sono direttamente collegata all'utilizzo dello Zend Framework ma servono a disabilitare due funzionalità di PHP che possono comportare diversi problemi e malfunzionamenti della nostra applicazione: il register global e il magic quote.

Effettua l'accesso o registrati per inserire un commento