Come tira il mercato?

Ciao a tutti.

Volevo sapere, visto cre tra molti di voi ci sono programmatori professionisti, se il settore dello sviluppo software, sia esso orientato al web o a livello applicazione di sitemi è in crisi oppure si lavora bene e c'è lavoro.

Ciao e grazie!

 :bye:

inviato 9 anni fa
Marco Dario
X 0 X

La crisi c'è ed è attiva da molti anni oramai. Il problema però è più italiano che europeo e al solito è un problema strutturale e non di vera crisi.

Il fatto è che molti ancora credono nel grande boom del 2000 e che possa essere ripetuto.

In Italia il problema è dovuto ai salari bassi, meno di mille euro, e sopratutto alla scarsa visibilità all'estero delle softhouse italiane, ovviamente non parlo delle più grosse, le quali però sono troppo poche per fare la differenza.

Ovviamente parlo di aziende che si occupano di Web, quelle che conosco meglio, anche se conosco tre aziende qui del nord est, che non si occupano di Web o meglio non dovrebbero occuparsene, che hanno contratti stipulati con grossi enti e che ne gestiscono la rete informatica.

Lì i programmatori sono per gran parte a contratto di consulenza (leggi partita IVA) e tra questi tra l'altro pochissimi sono i laureati. Ma si tratta per lo più di avviare un server e verificare che non si spenga, parlo seriamente, quindi si tratta più che altro di sysadmin che fanno manutenzione.

Parliamoci chiaramente non è la visione nera di tutto, è solo un esempio di come sta andando e tutto sommato è la visione di una persona, me, che avendo lavorato per l'Olivetti fino al '91 si è accorta che in Italia poco o nulla è cambiato in questo settore.

Se poi ci metti che la crisi è endemica non solo per il settore software ma un po' per tutto ottieni un quadro non idilliaco, spero solo che se non decidi di suicidarti, comprenderai di come è importante imparare a lavorare in team, cosa che in Italia manca quasi del tutto, e sopratutto per via telematica, altra cosa difficile per certi manager di concepire, se a questo ci metti anche un ottimo Inglese, scritto e parlato, allora la crisi la eviti perché puoi tranquillamente lavorare su progetti esteri, anche stando comodamente seduto a casa tua, come già si fa all'estero da anni.

M.

risposto 9 anni fa
Marco Grazia
X 0 X

Dalla mia esperienza e da quella dei miei amici/colleghi, un laureato in informatica/ingegneria se è disposto a trasferirsi in altre città trova piuttosto facilmente lavoro come sviluppatore, magari in qualche grossa azienda di consulenza. Ovviamente sottopagato e sfruttato.

 :bye:

risposto 9 anni fa
Gianni Tomasicchio
X 0 X
Ovviamente sottopagato e sfruttato.

Non sò se ridere o piangere...  ;D  :'(  :tichedoff:

risposto 9 anni fa
Marco Dario
X 0 X

Ho fatto un colloquio ad Exprivia, che ne dite del SAP?

PS.Un saluto al caro Gianni, che non vedo dal matrimonio di Pierain. In queste vacanze di Natale dovremo incopntrarci per una "uascezza" delle nostre!!!

risposto 9 anni fa
Nico Colonna
X 0 X

Ciao Fred, come stai?

Exprivia? Sai che l'azienda in cui lavoro sta per essere fusa con Exprivia? Magari diventiamo colleghi!!!

Il SAP tira molto ultimamente ma non fare previsioni a lungo respiro.

 :bye:

risposto 9 anni fa
Gianni Tomasicchio
X 0 X

Miticooo!

Speriamo che il colloquio si concretizzi!

La barzelletta è che dopo che sono andato a fare il colloquio mi ha richiamato un altro responsabile che aveva avuto il curriculum dall'università... Morale: "le faremo sapere..."

Vabbè, chi vivrà, vedrà.

risposto 9 anni fa
Nico Colonna
X 0 X
Effettua l'accesso o registrati per rispondere a questa domanda