SEM e SEO, 10 accorgimenti per sviluppatori PHP

di Gianni Tomasicchio - 9 maggio 2009

SEM e SEO, vi dicono niente queste sigle? Spero di si perché, anche se non siete degli addetti ai lavori ma semplici sviluppatori PHP, dovreste conoscere  gli accorgimenti necessarie a migliorare la visibilità ed il posizionamento nei motori di ricerca dei siti web che realizzate.

Che senso avrebbe creare un bellissimo sito che però risulta poco appetibile a Google e compari, e quindi destinato a rimanere nell'anonimato?

Nel mese scorso Google ha pubblicato una guida introduttiva all'ottimizzazione per motori di ricerca in italiano, ricca di osservazioni e spunti interessanti. Di questi accorgimenti, molti hanno un considerevole impatto sulla fase progettuale e realizzativa di un sito web. Eccoli riassunti in 10 punti.

  1. Tag Title – per ogni pagina del sito deve essere possibile specificare il contenuto del tag "title". Questo testo inoltre non deve ripetersi uguale su più pagine.
  2. Titoli dei contenuti – per ogni contenuto testuale del sito deve essere possibile specificare un titolo. Questo deve essere rappresentato nel template HTML attraverso i tag H1, H2, ecc.
  3. Metatag Description – per ogni pagina del sito deve essere possibile specificare il contenuto del metatag "description". Questo testo non deve essere troppo corto ed inoltre non deve ripetersi uguale su più pagine. Anche se meno importante, deve essere possibile specificare anche il contenuto del metatag keywords.
  4. URL – l'URL delle pagine deve essere composto principalmente da parole, scelte tra quelle pertinenti ai contenuti del sito (keywords). La scelta di queste parole deve essere lasciata all'utente. Evitare URL molto profondi, (es.: www.miosito.it/uno/due/tre/quattro/cinque/...) o costituiti solamente da parametri applicativi (es.: www.miosito.it?q=123&t=21&j=up)
  5. rel="nofollow" - Utilizzare l'attributo rel="nofollow" nei link che puntano a pagine esterne al sito. Inserirlo automaticamente nei link presenti nei testi inviati dai visitatori del sito, come ad esempio i commenti. Sempre per proteggersi dallo spam, implementare dei sistemi di moderazione dei contenuti ed utilizzare tecniche CAPTCHA.
  6. alt -  aggiungere ove possibile una descrizione alle immagini attraverso l'attributo alt, sopratutto per le immagini con un link associato.
  7. Navigazione dei bot - semplificare la navigazione dei bot dei motori di ricerca attraverso la generazione automatica del file sitemap XML.
  8. Navigazione degli utenti - semplificare la navigazione degli utenti, attraverso la realizzazione automatica di una pagina HTML contenente la struttura del sito. Implementare inoltre le cosiddette briciole di pane.
  9. RSS - creare un generatore di RSS per promuovere i contenuti e gli aggiornamenti del sito.
  10. Analisi e statistiche - integrare nel sito un sistema di analisi degli accessi come Google Analytics.
Effettua l'accesso o registrati per inserire un commento