Un CMS fatto in casa

di Gianni Tomasicchio - 23 luglio 2008

Nel mio precedente post vi ho parlato delle motivazioni che mi hanno spinto a valutare delle alternative al CMS attualmente impiegato su PHPnews.it, ovvero Joomla! 1.0. Ma quale soluzione adottare?

Per anni mi sono scontrato con le limitazioni e la rigidità di Joomla! 1.0 e quindi il mio primo desiderio è stato quello di sviluppare un CMS ad-hoc, magari utilizzando lo Zend Framework che da subito mi è sembrato un progetto interessante.

Spinto dall'entusiasmo ho iniziato a scrivere un po' di codice e devo dire che, superata la fase iniziale di apprendimento del framework,  in breve tempo sono riuscito a realizzare buona parte del frontend. Lo Zend Framework si è dimostrato all'altezza della situazione,  contiene sempre un componente utile a semplificare qualsiasi operazione.

Inoltre ho notato che l'utilizzo di questo framework spinge a progettare la struttura dell'applicazione, scoraggiando gli impulsi di programmazione bruta, e questo è un bene se si sta realizzando un progetto medio grande. Ma purtroppo l'entusiasmo non basta a portare a compimento un'impresa così impegnativa.

Oltre a completare il frontend c'era da realizzare tutta la sezione di amministrazione.  E poi in futuro avrei avuto il tempo e la pazienza di manutenere il codice? Non rimaneva che rinunciare al progetto e pensare ad una alternativa, ovvero affidarsi nuovamente ad un CMS. Si, ma quale?

4 commenti

1 Andrea Turso Andrea Turso domenica 27 luglio 2008, ore 12:52
Francamente devo dire che sono proprio stanco di Joomla che cerca di fare da blog.
È da 9 ore che sto cercando di scrivere un post e regolarmente accade qualcosa che mi fa perdere tutte le modifiche che ho fatto, dopo 17 volte che lo ricomincio a scrivere da un punto remoto devo dire che sono proprio stanco, mi ha fatto passare la voglia di postare.
Sono sempre più convinto che Joomla non sia adatto a gestire un blog.
Oltre che essere pesante e restrittivo non è nemmeno in grado di renderizzare pagine html valide. Inoltre il sistema stesso che permette di gestire il blog non produce output valido.

Passare a Wordpress permetterebbe di ottenere un buon risultato dal punto di vista del codice valido ma richiederebbe un immenso lavoro per la configurazione in modo che abbia le stesse funzionalità dell'attuale sito; inoltre ci sarebbe da fare l'ordinamento di tutte le news, post, articoli e corsi migrati sul database di wordpress.

Andrea
2 Gianni Tomasicchio Gianni Tomasicchio domenica 27 luglio 2008, ore 13:50
Wordpress è ottimo per realizzare blog, non credo ci siano dubbi a riguardo, ma il punto è un altro.
Wordpress può essere usato per realizzare un CMS? Probabilmente si, ma quanto costerebbe migrare i contenuti di un sito Joomla già avviato in Wordpress?
3 Andrea Turso Andrea Turso domenica 27 luglio 2008, ore 18:10
Probabilmente il costo necessario ad effettuare la migrazione non è irrisorio, ma una volta effettuato, credo che ne varrà la pena. Credo che tre persone in una settimana possano tranquillamente occuparsi di ricategorizzare - perché di quello si tratta - tutti i contenuti, magari ci sarebbe da sistemare il markup, ma quella è una cosa che si può fare fissando una scadenza e poi svolgendo il lavoro con calma.
4 Giuseppe Giuseppe luned́ 18 agosto 2008, ore 17:20
Passa a Drupal, la struttura "aperta" è adatta a chi vuole costruirsi un sito web quasi da zero, ma con la solidità di un ottimo CMS che non ha niente da invidiare a Joomla e Wordpress. :)

IMHO Drupal è su un altro pianeta. ;-)
Effettua l'accesso o registrati per inserire un commento